Ma i rimedi per l'eiaculazione precoce funzionano?

Eiaculazione precoce rimedi

Si stima che almeno il 25% degli uomini soffra di eiaculazione precoce.

Si, hai capito bene, almeno un uomo su quattro.

E parliamo della migliore delle ipotesi, perché ci sono anche studi scientifici che hanno riscontrato l'eiaculazione precoce nel 40% della popolazione maschile...

Puoi quindi immaginare che business sia stato creato attorno a questo problema, con decine e decine di rimedi che promettono tutti la stessa cosa: farti durare di più a letto.

Se è un po' che cerchi soluzioni a questo problema saprai già quanta roba si trova in giro, dai rimedi naturali fino a farmaci molto potenti.

Il problema però, se non conosci a fondo il problema dell'eiaculazione precoce e ti fidi ciecamente di quello che ti viene consigliato (o, peggio ancora, di quello che leggi su internet), è che rischi di assumere rimedi inutili o, addirittura, dannosi per la tua salute.

Fortunatamente ci sono anche rimedi che funzionano, e facendo un minimo di attenzione non è difficile trovarne di buoni.

In questo articolo ti voglio quindi mettere in guardia dai tipi di rimedi che, in base alla mia esperienza, mi sento di sconsigliarti.

Sfortunatamente questi qua sono proprio gli stessi rimedi che solitamente vengono proposti su internet (e a volte, purtroppo, anche da medici e psicologi), dunque apri bene le orecchie e presta molta attenzione a quello che sto per dirti...

Due rimedi che non curano...

Come spiego in maniera dettagliata in questo articolo sulla cura dell'eiaculazione precoce, l'approccio al problema dell'eiaculazione precoce non può che essere un approccio di tipo olistico, ovvero che vada a trattare sia il tuo fisico che la tua mente.

Questo problema, infatti, riguarda più aspetti di noi uomini, sia fisici che psicologici.

Per questo motivo qualsiasi soluzione che non interviene su entrambe queste sfere è da considerarsi inutile o solo parzialmente efficace.

In questa categoria di rimedi rientrano due dei più diffusi e gettonati: i preservativi ritardanti e gli spray (o creme) anestetizzanti.

Entrambi questi rimedi si basano su un principio molto semplice: contenendo al loro interno delle sostanze blandamente anestetiche (come ad esempio la lidocaina), riducono la sensibilità del glande del pene, permettendoti, in teoria, di durare di più.

Opinione diffusa tra i medici, infatti, è che una delle principali cause dell'eiaculazione precoce sia l'ipersensibilità del glande.

La realtà dei fatti, però, è che non funziona così.

Altrimenti perché così tanti uomini soffrirebbero di questo problema? Siamo veramente tutti nati difettati, come vogliono farci credere?

La verità è che l'eiaculazione precoce è un problema che riguarda solo in minima parte la sensibilità del pene, e coinvolge invece anche e soprattutto la tua sfera psichica, dunque intervenire su questo aspetto tampona solo parzialmente il problema.

A questo si aggiunge il fatto che se non utilizzati correttamente questi prodotti rischiano di anestetizzare anche la tua partner.

In sostanza tu duri di più, ma allo stesso tempo la tua donna avrà bisogno di ancora più tempo per raggiungere l'orgasmo.

Capisci dove sta il problema, è come un cane che si morde la coda da solo!

Senza considerare il fatto che se la tua partner venisse a sapere che fai uso di questo tipo di prodotti senza il suo consenso (magari perché ti vergogni di chiederglielo), questo potrebbe portarti ad affrontare problemi ben più gravi della semplice eiaculazione precoce.

In più pensa a cosa comporterebbe ricorrere a questo tipo di soluzioni: a vivere una vita alle dipendenze di questo tipo di prodotti.

Ogni volta che ti ritroverai a fare sesso dovrai ricordarti di portare con te questi aggeggi, spendendo inoltre un mucchio di soldi.

Senza considerare gli effetti collaterali che spesso hanno queste sostanze chimiche (e che ho sperimentato in prima persona...).

Una prospettiva non molto esaltante, che ne dici?

E pensa che c'è addirittura di peggio...

Un paio di pilloline e passa tutto!

I preservativi ritardanti e le creme anestetizzanti non sono un rimedio efficace contro l'eiaculazione precoce, ma almeno non presentano quasi mai effetti gravi sulla tua salute (anche se, come ho già detto, possono provocare più di qualche fastidio al tuo "attrezzo").

Lo stesso non si può dire però delle decine di pastigliette che vengono promosse come rimedio universale per durare di più a letto.

Come spiego in questo articolo sui farmaci contro l'eiaculazione precoce ed in questo articolo sui rimedi naturali per l'eiaculazione precoce, vi sono infatti rimedi ben peggiori che vengono consigliati come panacea dei problemi sessuali maschili.

Prima di proseguire, una dovuta premessa.

Quando parlo di queste soluzioni, mi riferisco solo ed unicamente all'eiaculazione precoce: se soffri di altri problemi in qualche modo connessi le cose cambiano, e una valutazione medica è assolutamente necessaria.

Venendo a noi, ecco perché questi rimedi non funzionano.

I farmaci proposti appartengono solitamente alla categoria degli SSRI, gli inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina.

Senza addentrarci nei dettagli, si tratta molto semplicemente degli antidepressivi.

Questi farmaci, tra le varie proprietà, hanno anche quella di ritardare l'orgasmo.

Quindi, di per se, funzionano eccome: ma a che prezzo?

Come puoi immaginare questo tipo di farmaci presenta un'innumerevole sfilza di potenziali effetti collaterali, alcuni di questi anche piuttosto importanti, che li rendono quasi sempre sconvenienti nell'approccio alla risoluzione dell'eiaculazione precoce.

Solo per darti un'idea, tra gli effetti collaterali più frequenti troviamo: cefalea, nausea, disturbi alimentari, insonnia e tremori.

E non si tratta di situazioni rare, bensì di molto frequenti tra chi fa uso di questi farmaci!

Prova a pensarci: ne vale veramente la pena vivere una vita da dipendente dai farmaci (anzi, in questo caso, dagli psicofarmaci), con tutti gli effetti collaterali che questi molto spesso comportano, solo per durare qualche minuto in più a letto?

Secondo me no...

Non parliamo poi dei cosiddetti rimedi naturali contro l'eiaculazione precoce, che tra l'altro spesso di naturale hanno ben poco.

Si tratta di rimedi il più delle volte con proprietà non testate scientificamente, e che presentano risultati parecchio altalenanti.

Considerando poi quanto costano, anche in questo caso direi che non ne vale la pena.

Anche perché ci sono altri rimedi molto più efficaci...

I rimedi contro l'eiaculazione precoce che funzionano

Finora ti ho parlato dei rimedi che, secondo me, non funzionano o non ne vale la pena di tentare.

Vediamo ora qualcosa su quelli che invece funzionano.

Come approfondisco in questo articolo sui metodi contro l'eiaculazione precoce, l'approccio migliore nell'affrontare il problema consiste in un approccio olistico, ovvero in un sistema di tecniche, tutte efficaci, testate e soprattutto senza effetti collaterali.

Queste tecniche non prevedono l'assunzione di alcun farmaco, né tantomeno richiedono l'utilizzo di chissà che aggeggi particolari.

Il principio su cui si basano è un'interpretazione corretta del problema, e delle rispettive cause da cui esso deriva.

In questo sistema sono comprese quindi tecniche per il controllo dell'eccitazione, tecniche di rilassamento mentale, esercizi di respirazione, esercizi per il rafforzamento della muscolatura pubica, esercizi di masturbazione e una serie di tecniche segrete frutto di anni e anni di test.

Per permetterti anche a te di dire addio una volta per tutte all'eiaculazione precoce, ho deciso di racchiudere tutte queste tecniche in Eiaculazione Precoce Training, il mio personale sistema che ti insegna a sconfiggere l'eiaculazione precoce.

Per iniziare, quindi, ti consiglio di compilare il modulo qui sotto per accedere al mio ebook gratuito I 5 Pilastri dell'Eiaculazione Precoce Training, in cui ti parlerò in maniera più dettagliata di tutti i rimedi veramente efficaci contro l'eiaculazione precoce!

Click qui per lasciare un commento 0 commenti

Hai una domanda? Fammela qui: