Esercizi contro l'eiaculazione precoce: occhio a come li fai

eiaculazione precoce esercizi

Hai mai sentito parlare di esercizi contro l'eiaculazione precoce?

Se soffri di questo disturbo ed è da un po' che cerchi come liberartene è molto probabile che tu ne abbia già sentito parlare...

Non a caso si tratta di uno degli argomenti più gettonati e consigliati per chi soffre di questo problema, dato che ne parlano praticamente tutti.

Ma funzionano veramente questi esercizi contro l'eiaculazione precoce?

Solitamente sono abbastanza polemico con i rimedi proposti in giro, ma in questo caso è doveroso fare un'eccezione: gli esercizi consigliati, infatti, di per se funzionano.

Ma anche qui c'è un problema...

Se gli esercizi funzionano, questo non vuol dire che, come solitamente consigliati, siano effettivamente efficaci.

Mi spiego meglio: la masturbazione, ad esempio, è un ottimo esercizio contro l'eiaculazione precoce, a patto però che venga eseguita in un certo modo.

Se eseguita in modo scorretto, infatti, è totalmente inefficace, se non addirittura dannosa, essendo in molti casi essa stessa una delle cause dell'eiaculazione precoce, come spiego meglio in altri articoli di questo sito.

Ok quindi agli esercizi, ma occhio a come li fai!

Se fatti male rischiano di farti perdere tempo, se non addirittura di aggravare il problema o di provocarti veri e propri traumi fisici, come ad esempio nel caso degli esercizi per lo sviluppo della muscolatura pelvica.

Ti voglio parlare ora di alcuni degli esercizi contro l'eiaculazione precoce più conosciuti e praticati, rivelandoti quali insidie hanno se vengono eseguiti in maniera scorretta...

L'arma più potente per ritardare l'eiaculazione

Tieniti forte, sto per svelarti l'arma più potente per ritardare l'eiaculazione precoce: un giusto atteggiamento mentale.

Come spiego meglio in questo articolo su come ritardare l'eiaculazione precoce, l'atteggiamento mentale con cui ci si avvicina al sesso è uno degli aspetti più difficili da gestire, ma più potenti.

Sfortunatamente è però una cosa di cui si sente parlare poco in giro, a vantaggio di esercizi sicuramente meno efficaci.

Per approcciarti al meglio al sesso è necessario che tu conosca alla perfezione quali sono le principali insidie presenti in ognuno di noi che ci fanno durare poco a letto.

Se ti affiderai ai consigli triti e ritriti del tipo vai tranquillo e rilassato stai pur sicuro che non concluderai nulla, proprio perché, come ti accennavo, questo è uno degli aspetti più controintuitivi e difficili da gestire.

Non può essere banalizzato con un esercizietto o una frase ad effetto; richiede invece un approccio sistematico, che ben pochi conoscono...

Avrai quindi bisogno di utilizzare opportune tecniche di respirazione ad esempio, così come di sfruttare alcuni tricks mentali per riuscire a rilassarti e a vivere la sessualità in maniera differente.

E per differente intendo migliore, sia per te che per la tua donna.

Sono cose assolutamente accessibili a tutti, l'importante è che l'approccio sia completo e non si basi su un paio di regolette sentite qua e la...

La cura che la maggior parte degli uomini non conosce

Come ti accennavo all'inizio di questo articolo, uno degli esercizi per ritardare l'eiaculazione precoce è la masturbazione.

Proprio così, una di quelle cose che la maggior parte degli uomini pratica molto spesso.

A questo punto però forse ti starai chiedendo: ma se è effettivamente un rimedio contro l'eiaculazione precoce, perché allora così tanti uomini che la praticano soffrono comunque di questo problema?

Bella domanda...

Come spiego in questo articolo su come curare l'eiaculazione precoce, spesso nell'approccio a questo problema vi sono numerose insidie, che i più inesperti non riescono a vedere.

E la masturbazione è probabilmente la più evidente di queste insidie.

Mi spiego meglio...

La masturbazione, di per sé, è proprio una delle cause più frequenti dell'eiaculazione precoce.

Generalmente infatti attraverso questa pratica si abitua il proprio corpo a raggiungere il piacere molto in fretta, accelerando l'eiaculazione anziché ritardarla!

Questo si trasmette a letto, con prestazioni che risentono di questa pratica scorretta.

Semplice e lineare.

Se eseguita in un certo modo, però, la masturbazione è in grado di trasformarsi in una delle tecniche più potenti, perché permette di riabituare il proprio corpo ad un nuovo tipo di sessualità.

Come prima, quindi, se abituati in un certo modo per un periodo sufficiente di tempo, saremo in grado di programmare il nostro corpo a durare di più...

E ora, alleniamo i muscoli!

Ti parlo ora di una delle tecniche più conosciute e sopravvalutate.

Devi sapere che nell'eiaculazione vengono coinvolti una serie di muscoli, spesso confusi come un unico muscolo, il cosiddetto muscolo pelvico.

È quindi opinione diffusa che, rafforzando questo muscolo, si sarà in grado di durare di più a letto.

Un esempio arcinoto sono i conosciutissimi esercizi di Kegel, la cui finalità è proprio quella di rafforzare questa fascia muscolare, se eseguiti correttamente.

Una delle insidie maggiori per questo tipo di esercizi è infatti l'esecuzione, che se non ben spiegata rischia di farti parecchio male, trattandosi di muscoli abbastanza delicati e poco allenati.

Riassumendo però: questi esercizi, funzionano davvero?

Anche in questo caso di per sé gli esercizi funzionano eccome.

Una solida muscolatura pelvica è una delle chiavi per durare di più a letto.

Peccato che questo non basti...

Più che una fortissima muscolatura, come approfondisco in questo articolo su come evitare l'eiaculazione precoce, a contare veramente è il modo in cui la utilizzi.

Ti faccio un esempio: hai presente quei superpalestrati?

Se sei uno di questi non ti offendere, ma sarai ben conscio del fatto che avere dei muscoli enormi non basti per picchiare forte.

Serve essere forti e tonici, questo è fuori discussione, ma bisogna anche possedere la giusta tecnica.

Allo stesso modo avere una muscolatura pelvica molto sviluppata non basta, devi sapere come utilizzare, attraverso una serie di tecniche, questo tipo particolare di muscoli.

Non è niente di complicato, peccato che nessuno sia in grado di spiegartelo decentemente...

L'insieme di esercizi per controllare l'eiaculazione

A questo punto ti starai forse chiedendo: ok, ma allora quali esercizi posso fare? E soprattutto, come li faccio?

Hai ragione, d'altronde qui ti ho solo messo in guardia sulle innumerevoli tecniche di cui si sente parlare, ma che spesso non vengono approfondite a sufficienza.

Come fare quindi?

Come prima cosa per approfondire il discorso ti rimando a questo articolo su come controllare l'eiaculazione precoce, dopodiché se non l'avessi già fatto ti invito ad accedere al mio ebook gratuito I 5 Pilastri dell'Eiaculazione Precoce Training.

Compila il modulo qui sotto ed inizia da subito a mettere in atto i migliori esercizi contro l'eiaculazione precoce, che ti aiuteranno a durare di più a letto e a soddisfare in maniera incredibile la tua donna!

Click qui per lasciare un commento 0 commenti

Hai una domanda? Fammela qui: