Come curare l'eiaculazione precoce:
ecco i 3 passi da seguire

eiaculazione precoce cura

Esiste una cura per l'eiaculazione precoce?

Non hai idea di quanti uomini, ogni giorno, si facciano questa domanda.

Pensa che secondo alcune ricerche circa il 70-80% degli uomini incorre, almeno una volta nella vita, in questo fastidioso problema, mentre il 20-30% ne soffre invece cronicamente.

Tranquillo quindi, non sei il solo.

E se ti stai domandando come curare l'eiaculazione precoce, ho una buona notizia per te: curare l'eiaculazione precoce è possibile, a patto però di sapere come fare.

Esistono infatti in giro parecchie soluzioni inefficaci (se non, ahimè, vere e proprie truffe...) che rischiano non solo di non aiutarti, ma addirittura di allontanarti dal tuo obiettivo (e ne parlo con cognizione di causa, essendo rimasto anch'io vittima di alcune di queste cose).

In questo articolo ti voglio raccontare quindi del metodo in tre passi che ho elaborato sulla base della mia esperienza e che mi ha aiutato a migliorare non solo le mie performance sessuali e la soddisfazione della mia partner, ma anche a crescere e maturare come uomo.

Leggilo con molta attenzione perché ti aiuterà a iniziare ad approcciarti correttamente al problema, evitando scelte sbagliate.

Passo n. 1: comprendere realmente il problema

In tanti parlano di eiaculazione precoce, ma in pochi sanno esattamente di cosa si tratta.

Quando ho scoperto il dato che ti ho riportato poco fa, ovvero che più del 70% degli uomini incorre, almeno una volta nella vita, in un episodio di eiaculazione precoce, una domanda è scattata automaticamente nella mia testa: non è che magari le cose non stanno come vogliono farci credere? Non è che forse chi soffre di eiaculazione precoce non è così inadeguato? Non è che c'è dell'altro sotto?

È proprio grazie a queste domande che sono riuscito a trovare una nuova chiave di lettura, che è stata come un'illuminazione per me.

Come spiego meglio in questo articolo sulle cause dell'eiaculazione precoce, stiamo parlando di un falso problema.

In natura è perfettamente normale che l'uomo arrivi all'orgasmo prima della donna (anzi, noi esseri umani duriamo pure parecchio...).

Lo scopo dell'eiaculazione è la procreazione, e non il piacere sessuale della tua donna.

Se davvero vuoi durare di più è necessario che tu cambi totalmente i tuoi paradigmi, è necessario che elimini totalmente quel senso di perenne inadeguatezza che la società spesso ci causa, e iniziare a sentirti come un uomo che può sì migliorare, ma che va già bene com'è.

Per questo insisto tanto con il discorso dell'individuazione delle cause.

Conoscere davvero l'eiaculazione precoce, al di fuori delle chiacchiere e della mitologia ad essa associata, ti permetterà di riconoscere all'istante quali sono i rimedi al problema che veramente funzionano, e di lasciar automaticamente perdere cremine e pastigliette.

Una volta che avrai fatto questo potrai passare al passo successivo, quello degli esercizi mentali.

Passo n. 2: esercizi mentali per l'eiaculazione precoce

L'eiaculazione precoce è raramente provocata da problematiche fisiche.

Se pensi di avere qualche disturbo fisico il mio consiglio è ovviamente quello di rivolgerti al tuo medico di base, che poi ti indirizzerà probabilmente da uno specialista, ma sappi che è piuttosto improbabile che sia qualche malattia la reale causa dell'eiaculazione precoce.

Nella stragrande maggioranza dei casi l'eiaculazione precoce è essenzialmente un problema di natura psicologica.

Anche qua però, cerchiamo di capirci.

Sebbene l'aiuto di uno psicologo possa essere d'aiuto (e in alcuni casi magari anche necessario, ad esempio se soffri di stati d'ansia), dobbiamo partire dal presupposto che l'eiaculazione precoce non deve essere considerata una vera e propria patologia.

Come detto in precedenza, salvo casi eccezionali (ad esempio se l'eiaculazione avviene prima del rapporto), non è necessario che tu ti senta inadeguato, o peggio ancora malato, perché è perfettamente normale che l'uomo raggiunga l'orgasmo prima della donna.

L'approccio corretto secondo me non è quello rivolto a sconfiggere l'eiaculazione precoce, ma quello di migliorare la propria durata a letto.

Sembra la stessa cosa, ma non lo è.

E il modo migliore per migliorare la propria durata a letto è quello di apprendere alcuni esercizi mentali per controllare l'eiaculazione.

Come spiego più nel dettaglio in questo articolo sugli esercizi contro l'eiaculazione precoce, esistono infatti degli esercizi che possono aiutarti a rilassarti, a rimanere presente nel momento dell'atto sessuale e, con un po' di esercizio, a controllare la tua eiaculazione.

Questi esercizi stanno alla base del mio metodo.

Quando li avrai appresi, potrai passare all'altra tipologia di esercizi, quelli di natura fisica.

Passo n.3: esercizi fisici per controllare l'eiaculazione

Controllare l'eiaculazione è soprattutto una questione mentale, ma non solo.

Devi sapere infatti che durante l'eiaculazione sono coinvolti alcuni muscoli che, come ogni altro muscolo volontario, possono essere allenati.

Per capirci, sono gli stessi muscoli che utilizzi ad esempio per trattenere la pipì.

Ebbene, ci sono alcuni esercizi, detti esercizi di Kegel, che possono aiutarti ad allenare questi muscoli, migliorando la tua capacità di trattenere l'eiaculazione, soprattutto se ad essi è associato un assetto mentale forte (e per rinforzarlo, si utilizzano gli esercizi di rilassamento).

Riguardo questi esercizi, voglio darti un consiglio importante.

In rete ne puoi trovare di diverse tipologie, ma occhio a come li fai.

Venendo coinvolte alcune strutture abbastanza delicate, è necessario svolgere questi esercizi con estrema attenzione, evitando assolutamente il sovrallenamento (anche perché puoi immaginare quanto sia piacevole infortunarsi proprio lì...).

Io ho trovato un sistema con cui mi trovo abbastanza bene, tu puoi usare il mio o creartene uno tuo.

È giunto allora il momento di parlarti del mio sistema che, se sei arrivato fino a questo punto, sono sicuro possa interessarti.

La cura definitiva all'eiaculazione precoce

Come avrai visto, il mio approccio è sistematico.

Non c'è una pillolina, una cremina, o uno spray da spruzzare sul tuo attrezzo per anestetizzarlo (capirai che piacere poi...).

C'è un approccio guidato che ti aiuta a reinterpretare correttamente il problema dell'eiaculazione precoce, individuandone le cause e, attraverso una serie di esercizi mentali e fisici, ti permette di migliorare le tue performance a letto, risolvendo automaticamente il problema.

In questo articolo, per ovvie ragioni, non mi sono dilungato sul funzionamento di questo sistema.

Esso viene spiegato nel dettaglio nel mio audio gratuito I 5 pilastri per sconfiggere l'eiaculazione precoce, in cui vado ad approfondire i concetti visti in questo articolo e ti do la possibilità di accedere al mio sistema completo per imparare a durare di più e soddisfare la tua donna.

Per riceverlo, compila il modulo qui sotto e... buon ascolto!

I 5 pilastri per sconfiggere l'eiaculazione precoce cover

Inserisci qui sotto il tuo indirizzo e-mail per ricevere GRATUITAMENTE l'ebook

Clicca qui per lasciare un commento... 2 commenti
Fabrizio

Sono interessato al tuo audio e al tuo sistema completo. Fabrizio

Reply
    Max

    Ciao Fabrizio,

    ti ho risposto in un altro commento, ma ti riporto qua la risposta qualora non l’avessi letta.

    I materiali sono in fase di aggiornamento e saranno pronti per settembre-ottobre.

    Se ti fa piacere, ti mando una mail non appena ho novità.

    Un saluto,

    Max

    Reply

Scrivi qui il tuo commento: